Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli. LEGGI

 

A A A

Il legislatore ha previsto la istituzione presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali di un fondo destinato al sostegno dei caregiver familiari, con dotazione annuale di venti milioni di euro per gli anni 2018, 2019 e 2020.

Il caregiver familiare è definito come “la persona che assiste e si prende cura del coniuge, dell’altra parte dell’unione civile tra le persone dello stesso sesso o del convivente di fatto, di un familiare o di un affine entro il secondo grado, ovvero, nei soli casi indicati dall’articolo 33, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, di un familiare entro il terzo grado che, a causa di malattia, infermità o disabilità, anche croniche o degenerative, non sia autosufficiente e in grado di prendersi cura di sé, sia riconosciuto invalido in quanto bisognoso di assistenza globale e continua di lunga durata ai sensi dell’articolo 3, comma 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, o sia titolare di indennità di accompagnamento ai sensi della legge 11 febbraio 1980, n. 18”. Al legislatore futuro è rimessa la completa disciplina dell’istituto in prosecuzione dei disegni di legge già presentati nella 17° legislatura;

Il fondo per il sostegno del Caregiver Familiare, rientra nelle disposizioni a favore delle persone con disabilità – legge di bilancio 27 dicembre 2017, n. 205.