Stampa
Visite: 1175

Fra i sostenitori Associazioni dei disabili e Società scientifiche

Promossa dal Ministero dell’Istruzione, riunisce in un’unica figura le realtà di riferimento scientifico e le principali associazioni, comprese Fand, Fish Angsa e Anmic.

Fra gli obiettivi il miglioramento dell’inclusione scolastica. Al via anche un numero verde.

Si chiama Fondazione Italiana sull’autismo, è nata lo scorso 1° aprile, alla vigilia della Giornata mondiale dell’autismo 2015, e si propone come punto di riferimento per la ricerca biomedica e psicopedagogica, oltre che per la formazione personale, sanitaria, educativa e sociale dei lavoratori che hanno relazioni con persone con autismo (insegnanti, medici, ecc.) e dei genitori.

Promossa dal Ministero dell’Istruzione e dall’Angsa (Associazione Nazionale genitori soggetti autistici), riunisce in un’unica figura  importanti associazioni e le società scientifiche di riferimento  presenti in Italia. Ne prendono parte, fra gli altri, la Siped (Società Italiana di Pedagogia), la Sinpia (Società Italiana di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza). Di rilievo le adesioni delle principali associazioni dei disabili quali la ANMIC e le due federazioni Fand (Federazione Associazioni Nazionali Disabili), e  Fish (Federazione per il superamento dell’handicap), oltre ad altre fondazioni o enti impegnati in questo settore.

I fondi sono stati portati in dote dagli aderenti (le varie sigle hanno infatti già contribuito con 10 mila euro a testa), ma sarà promossa anche una raccolta fondi. Uno degli scopi è quello del miglioramento della qualità dell’inclusione scolastica e la prima iniziativa consiste nella creazione di uno specifico Numero Verde, 800.031819.